Della pavimentazione musiva, ispirata a quella del mosaico di Otranto opera di Pantaleone nella cattedrale di Otranto, rimangono solo alcuni brandelli nella zona del presbiterio, in cui, oltre a elementi decorativi, è possibile riconoscere l'allegoria dell'"Ascesa in volo di Alessandro Magno" e l'episodio del Peccato originale di Adamo ed Eva, rappresentati ai lati dell'Albero della conoscenza del Bene e del Male[9], L'organo a canne della Basilica Cattedrale è situato nel braccio destro del transetto, a ridosso della parete di fondo; è stato costruito nel 2013-2014 da Francesco Zanin riutilizzando il materiale fonico del precedente strumento, opera dei Fratelli Ruffatti. La chiesa presenta una divisione a tre navate su pilastri cilindrici reggenti archi ogivali alti 13 metri. Inoltre, il fatto che l'entrata sia rialzata suggerisce l'idea della presenza di una cripta di una certa importanza. Es va construir amb pedra de tova calcària sobre les ruïnes de l'església de Santa Maria della Scala. La cattedrale di Santa Maria Assunta a volte appellata di Santo Nicola Pellegrino, è il principale luogo di culto cattolico della città di Trani, in Puglia e dal 1960, basilica minore. La parte posteriore della chiesa, quella del transetto, forma uno spazio unico, anche se le tre absidi riprendono la tripartizione del corpo principale. The church was built in the 13th century in Pisan-Romanesque style, obtaining cathedral status in 1258. Chiaroscuri a colori ci rivelano le forme fantastiche e misteriose del medioevo, animali mitici e mostruosi scolpiti dalle mani abili di scultori antichi. [7] È questo il caso, per esempio, del soffitto ligneo dipinto del transetto e della navata maggiore, rimosso per riportare il soffitto allo stato originale con capriate a vista. [5], La cattedrale in un'incisione di Matthäus Merian, Il contenuto è disponibile in base alla licenza, Cathédrale Saint-Étienne, Châlons-en-Champagne, Marne, Grand-Est, France, Cathredale St Etienne - Châlons-en-Champagne (51), Châlons-en-Champagne, France (Marne (51)) - Cathédrale Saint-Etienne, Orgue de Choeur, Ultima modifica il 27 ott 2020 alle 11:18, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Cattedrale_di_Châlons&oldid=116279492, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Di questa costruzione resta ancor oggi la torre nord, alcune preziose vetrate romaniche e il fonte battesimale. La catedral de Trani és una església romànica construïda devora la mar, molt a prop del port. Fra esse emergono quella del Battesimo di Cristo, risalente al 1260 circa; quella dell'Infanzia di Gesù, del 1510; quella dei Santi, del 1475-76; la Vita delle Vergine del 1509 e la Creazione e Peccato originale del 1506-07. Assai malviste nel XIX secolo, entrambe le flèche vennero sacrificate in nome dell'unità stilistica, e mai più ricostruite. Una vecchia cattedrale a pianta romanica con due torri fosche, merlate, due castelli guerreschi, costruiti per dominare sulla terra, gravi, con le loro quattro pareti lisce, senza aspirazioni irrealizzabili. La porta centrale di bronzo è opera di Barisano da Trani e fu realizzata nel 1175: si tratta peraltro di uno dei più interessanti esempi del genere nell'Italia meridionale. Nel transetto meridionale sono poste vetrate raffiguranti i Santi della Diocesi, realizzate nel 1938 dal mastro vetraio Charles Lorin di Chartres. Coordinate: 48°57′18″N 4°21′28″E / 48.955°N 4.357778°E48.955; 4.357778, La cattedrale di Santo Stefano (in francese: cathédrale Saint-Étienne) è il principale luogo di culto cattolico della città di Châlons-en-Champagne, in Francia, chiesa madre della diocesi omonima[1] e, dal 1862, monumento storico di Francia.[2]. Un primo edificio di culto risalente al IV secolo, come evidenziato da recenti scavi archeologici, sarebbe sorto sull'area dove è attualmente ubicata la Cattedrale. Secondo la tradizione, il sito sul quale sorge l'edificio era occupato dai resti di una più antica chiesa risalente al VI secolo, eretta da una comunità di esuli provenienti dalla città di Milano e rifugiatisi a Genova con il proprio vescovo e tutto il clero, messi in fuga dall'invasione longobarda del 569. Come suggerisce la forma della facciata, la chiesa segue lo schema architettonico della basilica a tre navate. The cathedral was consecrated in 1238 by the first bishop of Valencia after the Reconquista, Pere d'Albalat, Archbishop of Tarragona, and was dedicated to Saint Mary by order of James I the Conqueror. Alla navata laterale destra, meridionale, sono delle grandi vetrate rinascimentali del primo '500, la cui parte inferiore, andata distrutta, venne rifatta nello stesso stile nel XIX secolo. La porta originale è esposta all'interno dell'edificio, mentre all'esterno è stata collocata una fedele replica, inaugurata nel 2012. L'iconografia sviluppa il tema delle Litanie dei Santi. Sopra corre la galleria del triforio, vetrato, costituita da eleganti bifore, e più in alto il cleristorio. La cattedrale di Santa Maria Assunta è il principale luogo di culto cattolico di Conversano, sede vescovile della diocesi di Conversano-Monopoli. Si trova in via Indipendenza , nel cuore del centro storico della città , non distante dalla Basilica di San Petronio e dall' Archiginnasio . Il carattere sobrio e quasi disadorno della cattedrale (un tempo molto più fastosa di oggi) è dovuto ai continui rifacimenti delle decorazioni (capitelli, volta, stucchi), compresi quelli controproducenti nell'Ottocento e quelli di riparo della prima metà del XX secolo. Sassari Cathedral (Italian: Duomo di Sassari; Cattedrale di San Nicola) is the Roman Catholic cathedral of Sassari, Sardinia, Italy, and is dedicated to Saint Nicholas.It is the seat of the Archbishop of Sassari.It was built in the Romanesque style in the 12th century. Fu costruita usando la pietra di Trani, un materiale da costruzione tipico della zona: si tratta di un tufo calcareo, estratto dalle cave della città, caratterizzato da un colore roseo chiarissimo, quasi bianco. 2-apr-2018 - Esplora la bacheca "Architettura romanica" di Marco Gronchi, seguita da 647 persone su Pinterest. It was built over the site of the former Visigothic cathedral, which under the … Tra il 1280 e il 1310 venne trasformato il coro romanico, aprendolo alla base con delle arcate che permisero l'aggiunta del deambulatorio e delle cappelle radiali. Nella galleria sottostante appaiono i Dodici apostoli, sempre del XIII secolo; nelle due bifore inferiori sono vetrate del 1892 che illustrano la Vita e Dormizione della Vergine, in una, e i Santi Stefano e Vincenzo nell'altra. Nel complesso la cattedrale romanica non è luminosa perché essa deve aiutare l’uomo a non distrarsi, a raccogliersi, a pregare e ad entrare più facilmente in contatto con Dio. Anche questa parte della costruzione è decorata da arcate cieche in stile romanico. Nella navata centrale, appaiono in alcune vetrate del triforio, bande decorative del XII secolo, e in quattro di quelle del cleristorio sono presenti parti della seconda metà del XIII secolo. Volte a crociera quadripartite coprono la chiesa. Al di sopra di queste, le facciate laterali sono decorate, a sud da due bifore e da un rosone, e a nord da due bifore e una quadrifora. Viene infatti dal greco basileus, che significa re, e da oikos, che vuol dire casa. Romanica - Chiesa Appunto di educazione artistica per le scuole medie che descive, molto brevemente, le chiese in stile romanico. La fase decisiva della costruzione si ebbe presumibilmente tra il 1159 e il 1186 sotto l'impulso del vescovo Bertrando II, mentre verso il 1200 il completamento era da considerarsi raggiunto, eccezione fatta per il campanile.[5]. Tutte le pareti in muratura sono ridotte al minimo per lasciar massimo spazio ai grandi finestroni. Ominide 14 punti. di giuly-music. I toni rosa e verdi sono utilizzati con eccezionale abbondanza pezr il XIII secolo. È questo senz'altro uno dei maggiori elementi di originalità della chiesa. Nella cattedrale si trovano due organi a canne. Nel 994 la cattedrale crollò e venne subito ricostruita con l'aiuto di Adelaide di Borgogna, vedova dell'imperatore Ottone I. Venne eretta in stile romanico, con pianta basilicale a tre navate terminanti verso est con tre absidi. Il magnifico piedicroce, a due ornini di finestroni e doppi archi rampanti, corrispondente a un impianto interno a tre navate con triforio e cleristorio, venne portato a termine tra la fine del XV e l'inizio del XVI secolo. Si tratta di un esempio di architettura romanica pugliese. In occasione di questi ultimi, operati tra il 1939 e il 1942 sotto la direzione di Alfredo Barbacci, si scelse di conservare soprattutto gli elementi medievali per obliterare, laddove possibile, le superfetazioni di epoche successive. Un artefice della ricostruzione postbellica, Inaugurazione della replica della Porta Bronzea, Albero della conoscenza del Bene e del Male, Traniweb, informazioni sulla cattedrale , Notizie sull'organo allestito nei primi anni '60, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Cattedrale_di_Trani&oldid=114810132, Cattedrali dedicate a san Nicola Pellegrino, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, Collegamento interprogetto a Wikibooks presente ma assente su Wikidata, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. La ricostruzione previde allora l'interramento dei due terzi della cripta per conferire una base più solida ai pilastri; e alla fine del XVII secolo si rifece sia la guglia andata bruciata, sia quella della torre sud, in uno stile misto gotico-barocco. Lo stretto transetto presenta due facciate gemelle traforate da finestre: in alto si aprono i rosoni, sotto è una galleria di bifore e al livello più basso, sopra i portali, sono coppie di bifore. Si tratta di un esempio di architettura romanica pugliese. Troia Cathedral (Italian: Concattedrale di Troia; Cattedrale di Santa Maria Assunta) is the cathedral of Troia in Apulia, Italy, dedicated to the Assumption of the Blessed Virgin Mary.Built in the first quarter of the 12th century, it is reckoned a masterpiece of Apulian Romanesque architecture and is particularly noted for the rose window and the bronze doors of the west front. És un dels edificis més importants de la ciutat i una de les imatges més conegudes de Pulla.. La seva construcció es va iniciar el 1097 i va continuar fins 1142-43. La cripta monumentale Cattedrale di Spira, consacrata nel 1041, è la più grande cripta sala a colonne romanica in Europa, con una superficie di 850 m 2 (9149 sq ft) e un'altezza di circa mq. Le vetrate del transetto settentrionale risalgono alla seconda metà del XIII secolo e presentano delle parti di colore verde, assai inusuale e raro per l'epoca. Esse, composte di nove pannelli di 1,78 metri per 2, dopo l'incendio del 1230 vennero ricomposte e inglobate ai nuovi finestroni della chiesa gotica. L'elegante torre campanaria accanto alla facciata fu eretta soltanto in seguito, essenzialmente tra il 1230 e il 1239, ma il completamento, con la costruzione dei piani superiori al secondo, si ebbe poco dopo la metà del Trecento sotto il vescovo Giacomo Tura Scottini[3]. La tripartizione in navate nella parte principale dell'edificio è data da colonne binate, che sorreggono i rispettivi matronei. Tipicamente romanico è l'alleggerirsi della massa procedendo verso l'alto, ottenuto con l'accorgimento architettonico delle aperture che diventano sempre più ampie salendo in alto: dalla finestra bifora si passa a quella trifora, ecc. Citazioni sulla cattedrale di Santa Maria (Sigüenza). La cattedrale romanica. È il cuore della cittÀ. Il coro è cinto da deambulatorio a cappelle radiali. per costruire le chiese viene usato il materiale locale. [10], Lo strumento attuale dispone di 46 registri ed è ospitato dentro una nuova cassa asimmetrica; le consolle sono due: una è a finestra, con trasmissione meccanica servoassistita elettronicamente per i registri; l'altra (quella dell'organo precedente riadattata) è mobile indipendente, con trasmissione elettronica fino al corpo d'organo; entrambe hanno tre tastiere di 58 note ciascuna e pedaliera concavo-radiale di 30 note. Tramite una scaletta è possibile accedere all'ipogeo di San Leucio, scavato sotto il livello del mare e ornato di affreschi ormai in cattivo stato di conservazione. Duomo (Piacenza), veduta di Piacenza dal sottotetto della cattedrale 02.jpg 6 000 × 4 000; 1,22 MB Duomo di Piacenza - Campanile e statua di Pio IX.JPG 2 986 × 4 815; 5,8 MB Duomo di Piacenza 2.jpg 1 458 × 1 458; 564 KB Nell'iconografia della chiesa romanica sono presenti temi delle storie sacre ma anche temi laici e profani. Quest'ultimo era stato costruito nel 1962 ed era a trasmissione elettrica, con 48 registri, molti dei quali ottenuti per prolungamento e derivazione. Rappresenta un notevole esempio dell'architettura gotica in Francia, e custodisce un mirabile ciclo di vetrate medievali e rinascimentali. Cappella dei Santi Patroni - Interno. I dettagli costruttivi e il prospetto della nuova cassa armonica, Alfredo Barbacci. Gli alunni della 2°B e della 2° A copiano… Iniziata sotto l'episcopato di Guglielmo di Champeaux, la cattedrale romanica era costituita da un coro absidato, vetrato e inquadrato da due torri, transetto, una lunga navata e una cripta a tre navate dedicata alla Vergine. La cattedrale metropolitana di San Pietro (catedrèl ed San Pîr in bolognese) è il principale luogo di culto della città di Bologna, chiesa madre dell'omonima arcidiocesi. 15 dic 2014 - Iniziamo schematizzando la nostra lezione: forniremo un quadro storico del periodo compreso tra i secoli XI e XII e poi analizzeremo le caratteristiche principali dell'architettura romanica, in particolare negli edifici sacri prendendo a modello la cattedrale romanica. Cattedrale - Scorcio dal retro - panoramio.jpg 2 265 × 1 692; 818 KB Cattedrale anagni 1.jpg 4 560 × 2 918; 9,35 MB Cattedrale anagni 2.jpg 4 896 × 3 264; 11,8 MB È neces… La scultura romanica nacque in stretto rapporto con l'architettura, decorando capitelli, architravi e archivolti di finestre e portali. Coordinate: 41°16′56″N 16°25′06.6″E / 41.282222°N 16.4185°E41.282222; 16.4185, La cattedrale di Santa Maria Assunta (cattedrale di Trani) a volte appellata di Santo Nicola Pellegrino, è il principale luogo di culto cattolico della città di Trani, in Puglia, chiesa madre dell'arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie e, dal 1960, basilica minore.[1]. Architettura Romanica: CATTEDRALE DI MODENA. Stampa; Le chiese romaniche. Nel 1520 venne anche aggiunta una svettante flèche in legno a copertura in piombo di circa 80 metri alla torre romanica nord. Particolare della cattedrale romanica (Bitonto 1994).jpg 2,032 × 3,319; 1.41 MB Piazza Duomo nel centro storico.jpg 2,775 × 2,058; 1.93 MB S03 06 01 026 image 3194.jpg 1,200 × 812; 686 KB ad esempio per la chiesa romanica di sant'ambrogio a milano viene usato il mattone, tipico del luogo. La consolle, mobile indipendente, situata presso il corpo d'organo, aveva tre tastiere di 61 note ciascuna e pedaliera concavo-radiale di 32 note; il materiale fonico era integralmente racchiuso all'interno di una cassa lignea moderna geometrica, il cui profilo seguiva l'andamento delle canne di facciata.